RICONOSCIMENTO “QUALITA’ e TRADIZIONE Cella Vinaria”

RICONOSCIMENTO “QUALITA’ e TRADIZIONE Cella Vinaria”

Cella Vinaria giovedi 28 luglio ha consegnato all’ OSTERIA DIVIN PORCELLO di Masera (VB) il riconoscimento “QUALITA’ e TRADIZIONE” 2016. Il riconoscimento si basa su un’attenta analisi indirizzata alla tradizione culinaria delle nostre zone, in primis e del Piemonte, in generale.

Non vi sono stati dubbi, l’Osteria Divin Porcello ha una tradizione “integerrima” di qualità della cucina, facilmente verificabile dalla Carta oltre ad una cantina comprendente quasi mille etichette, coronando il tutto con la produzione propria di salumi e formaggi.

Dai salumi al formaggio Bettelmatt, fino all’autoctono vigneto di Prunent, Massimo Sartoretti si fa interprete, produttore e difensore della tradizione. Nasce un locale che s’identifica e propone i tipici piatti della cucina ossolana. Il locale è situato in un’incantevole zona nelle vicinanze dei più importanti centri sciistici locali. La sua struttura esterna si adatta perfettamente allo stile montano e richiama il vecchio stile ossolano. Il locale si suddivide in tre zone pranzo: un porticato dove si possono consumare i pasti in estate all’aperto a contatto con la natura, una sala al piano terra piccola, ma molto intima, con capienza di 20 persone, ed il salone principale panoramico in stile rustico ossolano, che conserva intatti i legami con il passato e può contenere fino a 40 persone. Consigliato anche per colazioni e cene di lavoro, dove nella massima tranquillità si possono individuare le soluzioni migliori.

Le valli ossolane sono un capolavoro della natura dove l’uomo, quando è intervenuto, lo ha fatto solo per viverci meglio, mantenendo intatte le caratteristiche e la storia del territorio. Ne è un esempio l’architettura dell’Osteria del Divin Porcello, che si è ampliata, anno dopo anno, senza mai alterare il modello costruttivo delle antiche case in pietra dell’Ossola. “Abbiamo ricavato spazi ben definiti, tra la reception, la grande e la piccola sala, l’enoteca e la cantina, le camere per gli ospiti” illustra Massimo Sartoretti, chef-sommelier e patron del locale. A questi spazi vanno però aggiunti i terrazzi dove si pranza in estate, con una splendida vista sulla valle. Oppure l’imponente tavolo di rovere, in pezzo unico, lungo una decina di metri e largo due, collocato in enoteca: “Non posso definirlo, come va di moda attualmente, il tavolo dello chef, ma è sicuramente il tavolo degli amici, dove tutti possono accomodarsi” racconta Sartoretti.

In cucina, ad affiancarlo, lo chef, un cuoco che, per scelta, non si è mai allontanato da questo suo territorio, condividendo appieno la filosofia del locale che punta a dar valore contemporaneo alla tradizione della cucina ossolana. Una cucina dai gusti decisi come gli gnocchi all’ossolana, con farina di castagne e sugo di arrosto, oppure le zuppe. “La nostra è una cucina conviviale che si esplicita nella “lausciera”: è il nome dialettale della pietra ollare su cui l’ospite fa cuocere, al tavolo, direttamente le carni, a suo piacimento” spiega il patron. Infine il nome. “Nasce dalla grande passione di mio padre, che aprì l’osteria, per i salumi. Quelli che serviamo arrivano tutti dal suo laboratorio, giù in paese”. Nel piccolo salumificio Giovanni Sartoretti tiene alta la bandiera di alcuni salumi tipici di questa terra: la mortadella Ossolana, simile al salame con una piccola aggiunta di fegato, il prosciutto crudo di montagna e il violino d’agnello, aromatizzati con una dozzina di erbe alpine che arrivano dalle malghe dove si produce l’autentico capolavoro delle valli ossolane: il formaggio Bettelmatt, che al Divin Porcello non manca mai.

Se vi interessa un’escursione in queste zone beh…una guida turistica professionale vi accompagnerà a pranzo raccontando e illustrando la cultura alpina legata agli alimenti del territorio.
Questa proposta, unica nel suo genere, comprende una agile passeggiata tra le vie acciottolate del comune di Masera che come meta ha direttamente il ristorante tipico Divin Porcello. Infatti qui durante il pranzo la nostra guida vi intratterrà con i racconti legati alla cultura storica della dieta alpina di un tempo. Attraverso i piatti a base di prodotti locali, conoscerete i metodi di coltivazione e trasformazione degli alimenti. I vigneti, i castagneti, i salumi e i formaggi li ritroverete a tavola e ne saprete molto di più. Una breve e sana camminata che si concluderà con un altrettanto sano e gioviale pranzo al ristorante Divin Porcello. Una gita prettamente eno-gastronomica per chi… ha fame di cultura. La storia dei nostri salumi è cominciata nel lontano 1950, quando il caro nonno Pierino ed il papà Giovanni mandavano avanti la macelleria ed il salumificio di famiglia.  Fu lui ad insegnare al papà l’arte del salumiere o come meglio si dice dalle nostre parti “a fa su”, questa antica tradizione si tramanda di generazione in generazione ed i discendenti sono stati molto attenti a “rubare i segreti al nonno”.

Il metodo del tutto naturale; non usiamo infatti né coloranti né aggiunte varie, ma solo spezie, aromi naturali, salnitro (per Legge) e soprattutto carne di prima qualità; infine il tutto viene stagionato nelle nostre “vecchie cantine”, spiega il titolare.

BREVE PRESENTAZIONE:

“I Salumi del Divin Porcello” nascono a Masera (VB), in Val d’Ossola, meravigliosa area alpina nel Nord Piemonte ai confini con Svizzera e Lombardia. Qui la famiglia Sartoretti, seguendo ancora gli antichi usi locali, produce in maniera naturale salumi e insaccati di gran bontà: salame, prosciutto crudo, cacciatori, salamini freschi, cotechini, salame di testa, lardo, pancetta, coppa, culatello, filetti di maiale, violini di capra e agnello, bresaola.
E soprattutto la “Mortadella della Val d’Ossola”, prodotta secondo tradizione con una piccola aggiunta di fegato, e riconosciuta come Presidio Slow Food che ne valorizza e garantisce la qualità.

LA MORTADELLA DELLA VALLE OSSOLASimile al salame ma con l’aggiunta di una piccola percentuale di fegato, che le conferisce un gusto del tutto particolare e da provare. E’ il nostro “cavallo di battaglia”, garantita dal Presidio Slow Food che intende salvaguardare e valorizzare questo prodotto di qualità.
IL SALAMECarne suina scelta, aromi naturali, spezie. 
I CACCIATORIPiccoli salametti a stagionatura rapida. I SALAMINI FRESCHIAdatti per gustose grigliate. I COTECHINI Ottimi in umido con la polenta.  IL SALAME DI TESTA Prodotto tipico ossolano. IL LARDO – LA PANCETTA – LA COPPA – IL CULATELLO – I FILETTI DI MAIALE – IL PROSCIUTTO CRUDO.
I VIOLINI DI CAPRA E AGNELLOProdotti di salatura, aromatizzati con ben dodici erbe alpine. LA BRESAOLAPreparata con ottimo magatello di vitellone.


QUALITA’ E TRADIZIONE CELLA VINARIA 2016

La tradizione non si può ereditare, e chi la vuole dove conquistarla con grande fatica.
Thomas Stearns Eliot

Premio “QUALITA’ E TRADIZIONE”

Il premio è legato alla nascita della Cella Vinaria e alla nostra esperienza nell’ambito eno-gastronomico. Alcuni di noi possiedono una notevole tradizione famigliare riguardo la ristorazione internazionale oltre, naturalmente, ad una grande passione comune a tutti i soci. Queste caratteristiche ci hanno spinti a creare un riconoscimento serio e forte basato esclusivamente sulla qualità generale del locale da noi saggiato. I punti di partenza sono la tradizione locale e la qualità del prodotto visto nel suo insieme: l’impatto visivo generale, la cordialità, il servizio, la lista vini e non da ultimo il piatto proposto.

Naturalmente i locali da noi esaminati devono, tassativamente essere alla portata della famiglia media, viene esclusa l’alta cucina o il locale pluristellato.

CANDIDATI 2017

BADIA di DULZAGO – Bellinzago Novarese (NO), Italia
Via Nebulina, 22, Oleggio Novara, Italia
Via Vignola, 14, 28041 Montrigiasco di Arona (NO)
Via Castello, 1, Casale Litta Varese, Italia
Strada Capuccina 7 – 28060 CUREGGIO (NO)

Scrivici idee, opinioni e proposte…noi le leggeremo e ne faremo tesoro!!!


scritta cellax

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...