Cella Vinaria

Sito Amatoriale di Gusto e Retrogusto

Tutto ciò illustrato da questo sito e il sito stesso, sono prodotti esclusivamente dai soci senza fine alcuno di lucro, ma solo per passione.

 

BILANCIO 2016

Il nostro sito, anche quest’anno si è comportato bene non solo in Italia ma anche in molti paesi del mondo dimostrando un interesse crescente da parte dei nostri visitatori assidui….

OGNI TRALCIO DI VITE, SE COLTIVATO NEL GIUSTO MODO, CON DEDIZIONE E PASSIONE, PRODURRA’ I SUOI FRUTTI.

Stati uniti, gran bretagna, canada, germania, svizzera, francia, spagna, argentina, belgio, giappone messico, brasile, russia, hong kong, malta, ungheria, finlandia, nuova zelanda, romania, repubblica ceca, portogallo, bosnia, norvegia, emirati arabi, irlanda, paesi bassi, australia, georgia, svezia, uruguay, bulgaria, nicaragua, grecia, austria, venezuela, filippine, lussemburgo, thailandia, polonia….per un incremento del 30% degli accessi rispetto al 2015.


 

Se non ti piace quel che facciamo, non ci sono corde a trattenerti!

Platone

cellaw


Premiato con “QUALITA’ e TRADIZIONE” 2016 da CELLA VINARIA

DIVIN PORCELLO – MASERA (VB)

Autunno in CELLA 2016

CENA IN OCCASIONE DELLA PRIMA NOTTE BIANCA BORGOTICINESE…..NOI CI SIAMO

nome bottiglia

oie_bBlISzls2PwI

Segui attentamente la lezione di wine yoga realizzata appositamente per cella vinaria…


Cena d’Autunno per Soci 2015

 Il suono morbido di un sughero che viene stappato dalla bottiglia ha il suono di un uomo che sta aprendo il suo cuore.
William S. Benwell

Autunno

Autunno mansueto, io mi posseggo
e piego alle tue acque a bermi il cielo,
fuga soave d’alberi e d’abissi.
Aspra pena del nascere
mi trova a te congiunto;
e in te mi schianto e risano:
povera cosa caduta che la terra raccoglie.
Salvatore Quasimodo


La nostra terra….Borgo Ticino…il Novarese…il Piemonte!

Generosa Barbera
Bevendola ci pare
di essere soli in mare,
sfidando la bufera.
Giosuè Carducci


Estate 2015 una cosa per volta…..

Festa Regioni e Nazioni 2015

Cella Vinaria alla Festa delle Regioni e Nazioni 2015

“… Vita
sei come una vigna
tesaurizzi la luce
e la distribuisci
trasformata in grappoli”.
Pablo Neruda

Un perfetto giorno d’estate è quando il sole splende, il vento soffia, gli uccelli cantano, e il tagliaerba è rotto.
James Dent


 Estate 2015 una cosa per volta…..

L’estate è quel momento in cui fa troppo caldo per fare quelle cose per cui faceva troppo freddo d’inverno.
Mark Twain


La Vita è Troppo Breve per Bere del Vino Cattivo!

ELETTO IL SESTO PRESIDENTE CELLA VINARIA 2015 dopo una votazione andata a vuoto, il nuovo Presidente ha avuto la meglio grazie ad un solo punto.

So che la notte non è come il giorno: che tutte le cose sono diverse, che le cose della notte non si possono spiegare nel giorno perché allora non esistono, e la notte può essere un momento terribile per la gente sola quando la loro solitudine è incominciata.

Ernest Hemingway

food-and-drinks-wine-939776

“…la cena è servita”

10418888_1125692964123956_5669630587565574696_n


La salute sta nell’acqua, ma la Verità nel vino

 

Un migliaio di parole non lasciano un’impressione tanto profonda quanto una sola azione.
H. Ibsen


cella tavola piccola

2015 – CELLA VINARIA PRIMO LUSTRO

L’etimologia del termine viene dal sostantivo latino lustrum (a sua volta legato al verbo luere, aspergere), altra denominazione del rito di purificazione della lustratio. Tale rito era officiato in particolare ogni cinque anni dai censori quinquennali, al termine del censimento di cui erano incaricati. Il termine passò quindi ad indicare l’intervallo di tempo tra un lustrum e l’altro e quindi ogni intervallo di cinque anni.

 cellaw4Cinque anni dalla sua fondazione “Cella Vinaria” deve affrontare il “PRIMO LUSTRO” o meglio l’esame e l’approvazione dei suoi soci e la “richiesta di fiducia” da parte di tutti.In attesa di questo passo pubblichiamo sul sito e sui vari social un simpatico omaggio in ricordo di questi cinque anni passati insieme in amicizia  e buona volontà.Cogliamo l’occasione per ringraziare tutti i soci e gli amici che costantemente hanno partecipato e, alcuni anche assiduamente aiutato ad arrivare incolumi al “PRIMO LUSTRO”.


GIORNATA ECOLOGICA RISERVA BOSCO SOLIVO 2015

Una rappresentativa di nostri soci ha partecipato attivamente alla giornata ecologica ripulendo assieme a Pro Loco Borgo Ticino e AIB diversi ettari della “Riserva Naturale del Bosco Solivo” mettendo le basi per una collaborazione continua al mantenimento di una riserva nell’area del Lago Maggiore si sicuro prestigio.

Si può sporcare tutto senza pulire niente.
Arthur Bloch

MESSAGGIO AGLI AMICI DI “Cella Vinaria”

Tutto ciò illustrato in questo sito, sia fotografie sia gli oggetti descritti e rappresentati, sia i siti stessi sono realizzati da Cella Vinaria e dai suoi soci nella speranza di valorizzare tradizioni, luoghi, usi e costumi oltre a sensibilizzare chi ci segue, al piacere del bello, rispettando ciò che ci circonda. La nostra esperienza ci insegna che basta veramente poco per prendersi cura dei nostri paesi, che in fondo sono casa nostra; piccoli gesti quotidiani come raccogliere cartacce e mozziconi fuori dalla nostra porta o recinzione, eliminare le erbacce o mettere qualche fiore non ci costa proprio nulla ma puo’ cambiare significativamente l’aspetto dei luoghi che ci circondano.

Aver cura del nostro territorio non è altro che aver cura di casa nostra…nulla di più.

269871_100741423421780_352039467_nGEMELLAGGIO CON “COMITATO al GALZENT”

Glisente Castelletto Sopra Ticino (NO)


Un compagno allegro è una carrozza in un viaggio a piedi.

Johann Wolfgang Goethe 

IL NOSTRO SOCIO PIU’ LONTANO VIENE A FARCI VISITA

admin-ajaxOsvaldo Brasca ex General Manager alberghiero residente da oltre quarant’anni in Canada è venuto a farci visita. Socio ad Honorem dalla primavera del 2014 si è sentito in dovere di venirci a salutare nonostante le migliaia di chilometri di distanza…a noi ha fatto un enorme piacere.

Felice la casa che ospita un amico.”
Alcune amicizie sono fatte a mano, la maggior parte in serie.
Dino Basili


 Cella Vinaria ARTzlogocellaxxxxx

CellaVinariArt si occupa di tutto ciò che l’arte racconta attraverso le rappresentazioni più tipiche della nostra vita comune, evitando di confondere le mode con la vera arte tipicamente quotidiana.

 UN’OCCHIATA AL PASSATO

L’incomprensione del presente cresce fatalmente dall’ignoranza del passato.

Marc Bloch

IMMAGINI STORICHE
IMMAGINI STORICHE

Va per le vie del borgo Dal ribollir de ‘tini va l’aspro odore de i vini l’anime a rallegrar.


 I ricordi sono come il vino che decanta dentro la bottiglia:
rimangono limpidi e il torbido resta sul fondo. Non bisogna agitarla, la bottiglia.

Mario Rigoni Stern

“LA LEGGENDA DELL’AMICO RISANATO”

Fai sempre da sobrio quello che dici di fare quando sei sbronzo. Imparerai a tenere chiusa la bocca.

Ernest Hemingway

La Vendemmia di Paul Verlaine

Tutto quello che canta nella testa
quando la memoria s’allontana
ascoltate, è il sangue che fa festa…
O musica discreta e lontana!

Ascoltate! Il sangue piange, è lui,
non appena l’anima è fuggita,
con voce sin allora inaudita
e che ben presto ritornerà muta.

Fratello al sangue della vigna rosa,
fratello al vino della vena nera,
o vino, o sangue, oh apoteosi!

Canto e pianto! Scacciate la memoria
e l’anima, e all’orlo delle tenebre
magnetizzate le povere vertebre.


 Il vino è il più certo e (senza paragone) il più efficace consolatore. […] Dicono e suggeriscono che, volendo ottener dalle donne quei favor che si desiderano, giova prima ber vino, ad oggetto di rendevi coraggioso, pensar poco alle conseguenze […].

Giacomo Leopardi

La salute sta nell’acqua, ma la verità nel vino!

Edamus, bibamus, gaudeamus!

Tutto quest’anno ch’è, mi son frustato
di tutti i vizi che solìa avere;
non m’è rimasto se non quel di bere,
del qual me n’abbi Iddio per escusato,
ché la mattina, quando son levato,
el corpo pien di sal mi par avere;
adunque, di’: chi si porìa tenere
di non bagnarsi la lingua e ‘l palato?
E non vorrìa se non greco e vernaccia,
ché mi fa maggior noia il vin latino,
che la mia donna, quand’ella mi caccia.
Deh ben abbi chi prima pose ‘l vino,
che tutto ‘l dì mi fa star in bonaccia;
i’ non ne fo però un mal latino.

Cecco AngiolieriSiena 1260-1300

bollo-ceralacca-2015.jpg

Ci racconta Omero che i Greci bevevano vino, simbolo di indiscusso prestigio sociale, a colazione, a pranzo e a cena..

Dioniso (Dio Greco del vino), in una commedia di Eubulo, raccomanda:

Tre coppe di vino non di più, stabilisco per i bevitori assennati. La prima per la salute di chi beve; la seconda risveglia l’amore ed il piacere; la terza invita al sonno. Bevuta questa, chi vuol essere saggio, se ne torna a casa. La quarta coppa non è più nostra, è fuori misura; la quinta urla; sei significa ormai schiamazzi; sette occhi pesti; otto arriva lo sbirro; nove sale la bile; dieci si è perso il senno, si cade a terra privi di sensi. Il vino versato troppo spesso in una piccola tazza taglia le gambe al bevitore.


testata-IT (2)

TUTTI I NOSTRI ARTICOLI SONO STATI PUBBLICATI SULLA RIVISTA NAZIONALE ONLINE ENOPRESS, TESTATA SPECIALIZZATA IN ENO-GASTRONOMIA.  Grazie da Cella Vinaria.

piemonte-agriqualita-logoChi volesse sapere di piu’ sulla nostra terra Cella Vinaria consiglia un sito completo e ben fatto!

 

 

firma-cella